La Trombosi Venosa Superficiale e Profonda degli Arti Inferiori

La diagnosi clinica di trombosi venosa superficiale e profonda non è attendibile e necessita di una conferma strumentale.

Nel primo caso, infatti, la “coda del trombo” si estende, generalmente, oltre la sua espressione clinica (fino alla crosse safeno femorale); è possibile, inoltre, che alla trombosi superficiale si associ una trombosi profonda non evidente clinicamente.

Anche la diagnosi clinica di trombosi venosa profonda presenta una bassa sensibilità e specificità, perché perfino trombosi estese possono essere clinicamente silenti e i sintomi e segni di trombosi profonda possono essere presenti anche in malattie differenti.

Per questi motivi è necessaria, in caso di sospetta trombosi venosa degli arti inferiori, una diagnosi strumentale affidabile: l’ecocolor Doppler è lo strumento diagnostico ideale in quanto attendibile e ripetibile.

In queste lezioni sarà presentato il ruolo della compressione venosa e dell’ecocolor Doppler completo nella diagnosi delle trombosi venosa in fase acuta e nel follow up.

Una lezione è dedicata anche alle diverse strategie diagnostiche nelle diverse tipologie di pazienti e il ruolo, all’interno dei differenti algoritmi, dell’ultrasonografia con compressione semplificata e dello studio "sistematico" venoso.

Privacy Policy