Furto dell’Arteria Succlavia con e senza Flusso Patologico dell'Arteria Basilare

In presenza di steno - occlusione dell’arteria succlavia prevertebrale, il più importante by-pass naturale è rappresentato dalla vertebrale omolaterale: il sangue viene “rubato”, per compenso, dalla vertebrale controlaterale (furto della succlavia).

Il furto della succlavia è graduale con progressiva modifica della forma d'onda dell’arteria vertebrale omolaterale. Nella stenosi lieve-moderata della succlavia, il flusso vertebrale è anterogrado con una velocità di picco sistolico diminuita; nella stenosi moderata-severa la forma d'onda vertebrale è bidirezionale; e infine, nella stenosi serrata o ostruzione della succlavia, la forma d'onda vertebrale è completamente retrograda.

Mentre il furto della succlavia senza flusso patologico dell'arteria basilare sembra essere solo un marker di aterosclerosi generalizzata, il furto della succlavia con flusso basilare patologico (flusso post- stenotico, bidirezionale o invertito) può essere associato a un alto rischio d’insufficienza cerebrovascolare.

In questa lezione vengono presentate le caratteristiche ecocolor Doppler del furto dell’arteria succlavia con e senza presenza di flusso patologico dell'arteria basilare.

 

Privacy Policy